Sono Cristina Mostosi, proprietaria e curatrice del giardino di interesse botanico “Le iris di Trebecco”, per il recupero del quale nel 2019 ho ricevuto una menzione d’onore al premio nazionale “Passione Verde” Il giardino me lo ha lasciato mio padre Luigi, che mi ha designato come la continuatrice e la custode della sua preziosissima collezione, frutto di ibridazione e di ricerca genetica sulle iris per oltre 35 anni. In questo giardino mio padre, dopo la perdita tragica di mia sorella Paola avvenuta nel 2002, trascorreva molte ore in solitudine, ibridando le sue iris.

Dal 19 aprile 2018 apro, come è consuetudine nei paesi anglosassoni, il mio giardino al pubblico.

Ora che dopo 2 anni di lavoro il giardino è stato messo in sicurezza, ho intrapreso una nuova avventura verde.

Tutto è nato durante il primo lockdown a marzo 2020 e dalla mia “sofferenza” generata dall’impossibilità di recarmi al mio giardino.

Questo senso di frustrazione mi ha portato a elaborare un progetto finalizzato alla riconnessione delle persone con la Natura e, quindi, con sé stesse poiché’ da Madre Natura proveniamo.

Tramite i miei canali social ho invitato le persone a frugare sugli scaffali delle proprie librerie e a rinvenire libri “dimenticati” che parlino di Natura a 360 gradi. Libri che trattino di fiori, di insetti, di animali, oltre che di botanica, giardinaggio, libri per addetti ai lavori, manuali specifici, ma anche libri per l’infanzia con animali o piante come personaggi o anche romanzi ambientati in un bel contesto naturale.

La Biblioteca della natura Paola Mostosi l’ho concepita come uno spazio duttile

non solo luogo di consultazione di libri ma anche spazio ove organizzare laboratori ispirati dalla Natura (acquerello botanico, pittura botanica su stoffa, stampa con piante tintoree, fotografia naturalistica,  intreccio toscano, ricamo botanico e tanto altro ancora),  presentazioni di libri, letture di poesie, mostre, eventi. 

Sarà un luogo dove potersi rigenerare coltivando le proprie abilità ed attitudini immersi nella Natura.

Filo conduttore sarà la Bellezza.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.